10 idee per fare sesso sulla neve

Siamo in pieno inverno, tempo di settimane bianche e piste da sci. Si pensa sempre che l’inverno, il freddo, la neve, non siamo molto compatibili con il sesso, chi di solito viene praticato senza vestiti, ma il sesso si fa tutto l’anno, non è una prerogativa dell’estate. Vediamo quindi quali sono le principali idee per fare sesso sulla neve.

Ogni stagione ha le sue idee

Baita di montagna. E’ il classico dei classici, un must da fare almeno una volta nella vita. Una piccola baita, tutta in legno, in montagna, tra i boschi innevati. Un bel camino acceso, un bicchiere di vin brulé, e potrebbe essere il miglior sesso di tutta la vita, sia per lui sia per lei.

Hotel. Se proprio la baita è economicamente inaccessibile, o non disponibile, le località sciistiche italiane sono piene di residence, hotel, affittacamere, e tanti posti caratteristici, pieni di aria di montagna e di neve, anche a basso costo, dove potersi concedere un fine settimana a base di sesso mentre fuori fa freddo.

Fuori pista. Questa invece è per gli amanti dei brividi. Brividi di freddo, sicuramente, da compensare con il calore del sesso sfrenato e libero, ma anche brividi di trasgressione e rischio di essere sorpresi. Si va fuori sulla neve, ma poi ci si allontana dalle piste battute da turisti e sciatori, alla ricerca di un posticino all’aria aperta dove concedersi le gioie del sesso, sotto un bel cielo blu. Sconsigliabile di notte, consigliato in fredde mattine assolate. E’ importante tenere un paio di occhiali da sole per impedire di restare abbagliati dal riverbero di luce sulla neve e dalla bellezza della propria partner nella natura.

Sauna o piscina. Anche questa è un’idea per gli amanti della trasgressione, per quelli che vogliono provare il brivido del rischio di essere sorpresi da qualcuno. La maggioranza assoluta delle strutture ricettive invernali è dotata al loro interno di saune e piscine termali. Basta scegliere un orario non frequentato da nessuno, in un hotel non precisamente affollato, e il gioco è fatto, ci si può immergere nell’acqua calda della piscina, o nei vapori della sauna, e fare sesso. Si suda come d’estate, ma la soddisfazione della trasgressione è impagabile. Da provare, sempre attenti a coprirsi se si sentono passi in arrivo.

Bosco. Ancora una volta è il brivido erotico dell’aria aperta a vincere. D’altronde, anche quando si è sulla neve il richiamo della foresta è forte, ed è anche un richiamo sessuale. Se non si gradisce il rischio di essere scoperti da sconosciuti di passaggio, ma non si vuole rinunciare alla gioia del sesso all’aperto, cosa c’è di meglio del nascondersi nel profondo di un bosco innevato, nel silenzio della natura incontaminata? Si avrà subito l’idea del sesso selvaggio, se lo si fa nel bosco, anzi: del vero sesso da lupi.

Gatto delle nevi. Di notte gli impianti sciistici sono chiusi. Certo non è un tipo di sesso che si può praticare completamente nudi, in una notte sulla neve con temperature sotto zero, ma il brivido gioioso della trasgressione lo si ottiene lo stesso. Si va presso gli impianti, si trova un gatto delle nevi cingolato, ci si sale sopra, e si fa sesso come si può, senza neanche svestirsi del tutto. Di sicuro è scomodo, ma non tutti possono dire nella vita di aver fatto sesso su un gatto delle nevi, per cui è una bella soddisfazione per tutti, donne e uomini.