Come fare sesso anale con una donna

Il sesso anale non è più il tabù di un tempo che solo le coppie più audaci si permettevano di violare. Se ne parla ormai tranquillamente ed è diventato assolutamente comune nelle camere da letto in tutto il mondo. Ma non lasciatevi ingannare: il “gioco della porta posteriore” è qualcosa di completamente diverso dal sesso vaginale. Se stai cercando di convincere la tua ragazza a fare sesso anale – e se stai leggendo questo articolo probabilmente hai questa idea in testa – è necessario conoscere in maniera dettagliata le cose da fare e non fare nel sesso anale.

bu1Sono molte le donne che prima o poi hanno avuto una simile esperienza. Ma “la prima volta” è importante. E quelle che non ne hanno potuto apprezzare gli aspetti più deliziosi a causa di un compagno incapace e inesperto che ha fatto provar loro solo dolore, poi possono rifiutarsi per sempre di praticarlo. Ed è un peccato perché il sesso anale può regalare grande piacere sia a lui che a lei.

Invece, con un po’ di pratica e molta pazienza, sarete in grado di godere appieno di questa piacevole variante del sesso. Imparerete a utilizzare una varietà di posizioni diverse per renderlo più divertente e intrigante per entrambi. Una volta che avrete imparato ciò che le donne amano o odiano del sesso anale (solo se la vostra lei è totalmente consenziente), lanciatevi pure nel meraviglioso “gioco della porta posteriore”!
bu2

Cosa piace alle donne

Il sesso anale è prima di tutto un piacere per la mente, visto che il cervello è la nostra più importante zona erogena. Le donne godono nel praticare sesso anale perché è una sensazione completamente inusuale rispetto a quelle che si provano nel sesso vaginale. La vagina non viene penetrata eppure sentono qualcosa di grosso dentro di loro. In altre parole, è una sensazione totalmente estranea a ciò a cui sono abituate: il che lo rende intrigante. Si sentono violate fin nel profondo e quasi tutte le donne hanno la fantasia di sentirsi delle “cattive ragazze” in tutto e per tutto. Essere violate nell’ano fa sembrare loro che questa fantasia diventi finalmente realtà.  Tenete presente anche che il retto tende a risucchiare ciò che viene inserito. Ovviamente col membro maschile non è un problema, ma con altri oggetti potrebbe diventare pericoloso: meglio evitare perciò. A meno che non siano sexy toys sicuri e certificati (considerate pure l’opportunità di acquistarne uno, renderà l’esperienza ancora più piacevole).

Nel frattempo, lavorate per bene con il suo clitoride per mandarla veramente nella stratosfera anche se, in realtà, alcune donne riescono ad avere orgasmi anche solo attraverso il sesso anale. Che piace soprattutto perché è “vietato” – lo avrete capito – e di conseguenza tanto più delizioso e allettante. E’  qualcosa di cui di solito si parla poco con gli amici e le amiche, perché che siate due “sporcaccioni” è qualcosa di molto intimo che rimane quasi sempre all’interno della coppia: tale segreto, per altro, è parte del divertimento.

Come prepararvi per un’ottima penetrazione anale

Il sesso anale può essere doloroso. La vagina si dilata per far entrare un pene o partorire ma il retto non ha la funzione di ricevere qualcosa, ma solo di espellerlo, è un riflesso naturale dei muscoli. , ma un retto non lo fa. Se non preparato correttamente a ricevere il membro maschile o un sexy toy, può sentire un dolore lancinante . Il che significa che:

  1. Contrariamente alla vagina, l’ano non secerne un lubrificante naturale, perciò va lubrificato abbondantemente con vasellina (la si trova in qualsiasi supermercato tra i prodotti cosmetici o farmaceutici), una crema oleosa che serve a idratare e rendere elastici i tessuti ed è specializzata nel ridurre l’attrito durante le attività sessuali. Sconsigliati invece lubrificanti naturali come olio d’oliva o burro, meglio lasciarli in cucina a fare il loro dovere e condire qualcos’altro che non l’ano della vostra lei. In qualche caso viene consigliato l’uso di lubrificanti a base acquosa, idrosolubili, perché più compatibili coi preservativi in latex, tuttavia questi hanno la tendenza a seccarsi durante l’uso. Esistono molti altri tipi di lubrificanti ma la vaselina resta la più comune e la più facile da acquistare (senza imbarazzi).
  2. Soprattutto le prime volte, bisogna procedere molto lentamente. Non solo nell’inserimento ma anche durante l’atto vero e proprio: non spingete troppo, potreste farle male facendole così contrarre i muscoli. E’ lateralefondamentale invece che lei sia totalmente rilassata se volete godere sia voi che lei. Solo dopo molte volte, se lei si sarà abituata anche mentalmente ad essere penetrata didietro (e rimarrà quindi rilassata) potrete spingere (quasi) con la stessa intensità con cui penetrate la vagina. Ma fate sempre attenzione ai suoi segnali: se dice di sentir male, credetele e diminuite i colpi o lasciate proprio perdere.
  3. La posizione più comoda da far assumere alla vostra lei è naturalmente quella della “pecorina” ma, soprattutto le prime volte, è consigliata anche la posizione laterale perché la penetrazione risulta più facile per la posizione del retto di lei rispetto al vostro pene.

bu3Attenzione: potrebbe essere un disastro sia per voi che per lei, vedere qualche residuo di feci rimanere appiccicato al vostro pene dopo la penetrazione anale. Una situazione imbarazzante. Meglio che prima lei si prepari con un accurato bidé che le pulisca bene l’ultima parte del retto. Volendo fare ancora meglio, si può fare la doccia anale, che però è un po’ più complicata: esistono prodotti specifici, simili a clisteri, acquistabili nei sexy shop. Se non li avete potete utilizzare il getto della doccia (rigorosamente a temperatura corporea per non irritare l’intestino) aprendo bene l’ano e sparando dentro il getto dell’acqua (non con troppa forza) finché sarete sufficientemente puliti. Non abbiate paura d’inserire il dito all’interno del retto per pulirlo meglio. E se capitasse lo stesso di trovare qualche residuo? Eh beh, fatevene una ragione, sono i rischi della pratica e non è un dramma. Fatevi una risata insieme e tenete a portata di mano una salvietta di quelle già umidificate.

Attenzione e consigli sul rapporto anale

Altri due veloci consigli pratici: usate sempre il preservativo (a meno di non essere una coppia ormai “consolidata” e fedele), abbiate sempre grande cura nei preliminari. Prima di penetrarlo, solleticate a lungo l’ano con le dita, lavorate un po’ sulle chiappe, massaggiatele e baciatele.

Infine, un appunto sull’eiaculazione. Va bene venirle dentro? Non dipende da voi, ma da lei. Se lei non ha alcun problema, potete tranquillamente eiacularle nell’ano, può essere molto eccitante per voi e naturalmente per lei.

    1. cubby
    2. Jacson
    3. Favio
    4. corrado
    5. Bobby
    6. Train passenger