Come fare sesso tantrico

Fare sesso tantrico? In molti (e molte) si chiedono cos’è e come si fa. Beh, non è semplice. Anzi, diciamo la verità: per noi comuni mortali è quasi impossibile. Ma se volete provare sappiate di avere davanti un cammino complesso che potrebbe cambiarvi la vita. Vi interessa? Allora partiamo dall’inizio: cosa vuol dire tantrico?

Tantra_Image1Il Tantra è una tendenza, sviluppatasi all’interno delle religioni tradizionali dell’India, Induismo e Buddismo, pur avendo caratteristiche peculiari, non è qualcosa di separato da esse. E’ un insieme di tecniche e pratiche, volte ad espandere la coscienza individuale fino a giungere al riconoscimento che essa non è nulla di separato dalla coscienza universale, dal divino.

Si tratta di un fenomeno molto complesso e dibattuto, che non può essere certo liquidato in poche righe. Possiamo dire che secondo il Tantra il mondo, la materia, ogni cosa che esiste, quindi anche gli esseri umani, è permeato dell’energia divina, da Shiva e Shakti, creatore ed energia creatrice, maschile e femminile, due e non-due.

Ne consegue un atteggiamento profondamente rituale e di celebrazione di ogni aspetto della vita, dagli aspetti comunemente considerati più elevati, come la preghiera, a quelli considerati “bassi”, come il sesso.

La preparazione per il sesso tantrico

Sono proprio le pratiche sessuali tantriche che di solito vengono citate dai media, anche grazie a qualche testimonial famoso, per designare il fenomeno tantra nel suo complesso, banalizzando e dando anche un’immagine fuorviante del sesso tantrico, che va dalla da maratona sotto le lenzuola, alla collezione di orgasmi, al sesso acrobatico.

Le pratiche tantriche non si improvvisano, esistono testi e corsi che spiegano in cosa consistano. Non è così semplice fare l’amore in questo modo: per fare sesso tantrico ci vuole una preparazione fisica e mentale.

E’ richiesto un grande controllo del corpo e la consapevolezza del respiro, strumento principale per incanalare le energie e rendere mente e corpo una cosa sola.

Lo scopo finale non è l’orgasmo

tantric-sexNel sesso tantrico l”unione sessuale è vissuta come una meditazione e lo scopo finale non è l’orgasmo, ma provare il senso di non-separazione dall’assoluto, di cui dicevamo all’inizio.

C’è una grande ritualità in questo tipo di pratica: dagli abbracci, ai baci, ai massaggi, ogni gesto è una celebrazione dell’unione tra gli amanti. Come una danza, tutto viene scandito dal ritmo lento del respiro.

Al momento dell’orgasmo, gli amanti sono invitati a trattenere l’eiaculazione per lui e le contrazioni muscolari per lei, anche qui attraverso lo strumento del respiro e incanalare l’energia verso l’alto, lungo la colonna vertebrale, fin oltre il capo, per ottenere uno stato di estasi prolungato, dato dalla sperimentazione del proprio essere tutt’uno con l’altro e con l’energia dell’assoluto.

Volete provare? Buona fortuna!

    1. FioreDiLoto

    Aggiungi un commento