Consigli di viaggio: Islanda, il museo del pene

L’Islanda, oltre agli splendidi paesaggi, ha un’attrazione visitatissima e insospettabile: il museo del pene. O meglio, il nome ufficiale è Museo Fallologico Islandese. Qui vi sono raccolte diverse collezioni di falli di varie specie, olre a vari oggetti che rimandano al fallo, al pene o pisello, che dir si voglia. L’idea è nata per caso quando al suo ideatore hanno regalato un pene di toro. In seguito anche altri amici, un po’ per scherzo, hanno continuato a regalargli peni, e da lì all’idea del museo il passo è stato breve. Si trova veramente di tutto: dai peni in formalina, alle scultura di legno falliche, peni di pietra, soprammobili fallici. Tra i tanti peni animali segnaliamo la presenza di 55 campioni appartenenti a 16 specie diverse di cetacei.

(Fonte: http://phallus.is/it/ )