Le avventure perverse di Agata e Lilian in un capolavoro mondiale dell’erotismo

Eccitazione e orgasmo, oltre che un fattore fisico, sono una questione psicologica e mentale. Ci eccitiamo e raggiungiamo l’orgasmo perché il nostro cervello attiva la dopamina, il neurotrasmettitore che coordina le risposte sessuale, neurochimica e vascolare. Ecco perché la lettura, eccitarsi leggendo, anche in assenza di una situazione sessuale reale, è un ottimo strumento per muovere la dopamina e infine, dopo essersi masturbati (ma si può riuscire a venire anche senza stimolazione diretta degli organi genitali se l’eccitazione è fortissima), raggiungere l’orgasmo. Abbiamo già consigliato una serie di grandi libri erotici che possono servire ottimamente allo scopo, da leggere personalmente o da regalare al vostro partner per dimostragli tutto il vostro amore e il vostro desidero. Attenzione: l’esperienza può essere fatta anche in coppia, uno dei due legge dei brani erotici mentre ci si masturba a vicenda.

Oggi invece vi presentiamo un classico del fumetto erotico, il best seller di Francisco Solano Lopez (autore di un capolavoro del fumetto come L’Eternauta insieme allo sceneggiatore scomparso durante gli anni della dittatura argentina Héctor Germán Oesterheld), questa volta sui testi di Ricardo Barreiro, “Il postribolo del terrore“.

Al centro della della vicenda raccontata nel fumetto sono due libidinose ragazze, Lilian e Agata, già protagoniste de “L’istituto”, una graphic novel di atmosfera gotica ambientata nell’Inghilterra del XIX secolo in cui le due sono ospiti di di un collegio dedito al culto di Ishtar, dea babilonese dell’amore e della guerra. Fuggite dalla “scuola”, Lilian e Agata vengono accolte e subito imprigionate, dal dottor Jeckyll, protagonista del romanzo di Robert Louis Stevenson che però, nel fumetto, è il proprietario di un bordello le cui ragazze sono sottoposte a ogni genere di perversioni e bestialità, venendo costrette a darsi a molti uomini contemporaneamente, e subendo ogni genere di voyeurismo e sadomasochismo. Oltre a Jeckyll, nella storia sono presenti anche Sherlock Holmes e il dottor Watson, ma anche personaggi storici come il padre della psicoanalisi Sigmund Freud, Albert Einstein e Winston Churchill.

“Il postribolo del terrore” raggiunge un grado di erotismo perverso molto difficile da superare e per questo è un gioiello da non perdere per eccitarsi leggendo. Pubblicato in Italia nel 2002, “Il postribolo del terrore” è attualmente esaurito ma si può acquistare su E-bay. Consigliatissimo.

pos1

pos2

pos3