Perché è peccato fare l’amore prima del matrimonio?

Ma è davvero peccato fare l’amore prima del matrimonio?

A riguardo in passato la condanna della chiesa era netta. Il sesso prima del matrimonio era considerato al pari dell’adulterio. Avere rapporti fra marito e moglie era l’unica forma di relazione sessuale accettata. Oggi la posizione del vaticano è molto più sfumata e, quando due persone sono illuminate dalla luce dell’amore, tende a chiudere un occhio sulla questione. Anche se ufficialmente continua a negare la possibilità di avere rapporti prematrimoniali. Ma a parte la posizione della chiesa, che comunque garantisce il perdono attraverso la confessione, esistono validi motivi fisiologici e psicologici per cui considerare il sesso prima del matrimonio, se non un peccato, certamente qualcosa su cui vale la pena riflettere.

Vedi anche: Cosa regalare a un addio al nubilato

I PRO

Fare sesso prima del matrimonio permette di conoscere meglio il proprio partner, scoprirne i gusti, individuare le strategie giuste per soddisfarli. La strada per raggiungere una perfetta intesa sessuale è lunga e lastricata di errori. Certamente cominciare presto favorisce il raggiungimento del Sesso Perfetto, quella magico traguardo della coppia in cui l’armonia sessuale raggiunge il livello del Cerchio Magico, la figura geometrica perfetta perché ogni punto del perimetro è esattamente alla stessa distanza dal centro del cerchio. Se una coppia riesce a raggiungere il il livello del Cerchio Magico, riuscirà a raggiungere momenti di perfezione affettiva e sessuale che solo raramente si riscontrano nella vita reale. Una specie di estasi, insomma. Non è detto però che sia solo una questione di tempo: se si inizia prima, magari si finisce prima (la relazione). Dipende da una serie di altri fattori, non solo legati al sesso ma anche all’intesa affettiva e intellettuale, che armoniosamente conducono la coppia allo stadio più completo dell’intesa tra due. Il momento in cui gli individui, i due “io”, diventano “noi”, pur senza perdere la propria individualità, un errore da non fare mai.

I CONTRO

L’attesa fa crescere il desiderio. In questa semplice frase è contenuta la motivazione per cui vale la pena attendere di fare sesso con la persona che si è deciso di sposare per farne la compagna o il compagno della propria vita. E’ una questione fisiologica se vogliamo: se consumiamo tutta la benzina prima di arrivare al traguardo è ovvio che a un certo punto ci troveremo fermi in mezzo alla strada. Detto altrimenti: ci si potrebbe trovare col desiderio ormai esaurito e la voglia di fare l’amore col proprio partner sotto i tacchi. Ecco perché vale la pena fare – o non fare – sesso prematrimoniale in maniera perfettamente consapevole, individuando i desideri di entrambi, la passione che anima la coppia, la benzina che ognuno ha nel proprio motore. Altrimenti, meglio aspettare il momento giusto. Anche se fare l’amore prima di sposarsi non è peccato, ciascuno di noi desidera stare il più a lungo possibile con la persona scelta. Ecco perché è importante capire se si è una coppia PRO o una coppia CONTRO. A voi la scelta.

    1. Mi sento molto solo
    2. Mary
    3. saretta88
    4. Bruno V.

    Aggiungi un commento