Racconti erotici: ecco i più belli

aa1Sapevate che Internet è pieno di scrittori che si dilettano a scrivere racconti erotici?  Non ci sono solo i grandi romanzi da leggere per eccitarsi, che comunque consigliamo perché i grandi scrittori sono grandi anche quando parlano di sesso, ma una miriade di autori amatoriali che si dilettano nel raccontare avventure erotiche di ogni genere. Oggi ne abbiamo scelti cinque per voi, dal sito ewriters.it che alla categoria “eros” è pieno di ottimo materiale. Oggi vi proponiamo questi:

Vuoi essere la mia Geisha?

Come inizia: Il suo nome era Simon e lo conoscevo bene, gli diedi il mio primo bacio pochi anni fa e ora, cresciuti, ci siamo ritrovati. Non è amicizia, nemmeno amore, è un rapporto di massima complicità, forse troppa. L’altra sera gli stavo raccontando di un libro “Memorie di una geisha” e di come mi avevano colpito queste artiste che sapevano intrattenere con danze, retorica e musica, tutto con lo sfondo della Sensualità. Mi risponde che gli sarebbe piaciuto incontrarne una, poi malizioso aggiunge – a meno che non voglia essere tu la mia giapponesina.

pinn1Tre giorni per amarti

Come inizia: La vita è un lampo, fugace, bella e dolorosa a volte, non può essere controllata. Siamo leggeri come foglie, gettati nel vento della vita. Siamo sulla terra per un periodo breve, viviamo sul bordo di noi stessi e anche nell’oltre. L’unica voce costante, vera ed eloquente è l’amore.

La posa

Come inizia: Il giorno dopo Anna è ancora sul panchetto. Ribaltata. Il pube alto sulla panca, la schiena rovesciata a terra, le gambe in quella posizione sono spalancate in modo innaturale. Il pittore le sistema le gambe, le forza ancora, le allarga fino a che i muscoli delle cosce si tendono e dolgono, tirati e si staglia netta un muscolo teso sulle cosce. Anna è bagnata e pensa anche all’odore che offre in quella posizione.

Toccata e fuga

Come inizia: “Devo assolutamente rivederti”. Con queste poche parole dette durante una brevissima telefonata sul mio cellulare, è iniziato tutto. Sono in preda ad una serie di emozioni che non so descrivere: panico, frenesia, incredulità… curiosità. Sto per andare all’appuntamento, vestita di tutto punto, con un uomo conosciuto solo pochi giorni prima in occasione del pranzo di un raduno di appassionati del gioco del calcio sul computer. Ho accompagnato il mio compagno in quel ristorante e lì l’ho incontrato. I soliti convenevoli prima di sederci a tavola, presentazioni, saluti. Sono capitata con il mio uomo alla mia destra e lui, Michele, alla mia sinistra. Risate, battute anche un po’ spinte, insomma, una tavolata di compagni di giocate che avevano voglia di fare baldoria.

pinn2Carmela

Come inizia: Lei si chiama Carmela. Il nome è vero, come è vera la storia che sto per raccontare. Carmela è una donna bruna, mediterranea, alta e ben modellata, dalla voce che sa modulare bassa e sensuale e uno sguardo malizioso come poche al mondo. Abita in un paesino del barese, lavora in una scuola ed è la mia fidanzata di sempre, anche se entrambi abbiamo preso strade diverse, ci siamo sposati e, poi , sono venuti i figli.

Presto altri 5 racconti erotici da segnalare, su questo o altri siti, che meritano di essere letti.

Leggi anche: “Alla prossima vecchio mandrillo”. Racconti di vita a luce rossa.